CERCA SITEMAP FEED RSS 1280
Ultimo aggiornamento: 30 Agosto 2009
Java 2 Standard Edition: Remote Method Invocation
immagine remote method invocation
I sistemi distribuiti richiedono che processi eseguiti su differenti host siano in grado di comunicare fra loro. Per le comunicazioni più semplici Java offre il meccanismo dei socket che richiedono l’implementazione di un protocollo mediante il quale client e server si scambiano messaggi. Un’alternativa ai socket è rappresentata dalle Remote Procedural Call (RPC): lo sviluppatore ha l’illusione di chiamare una procedura locale delegando al sistema il compito di trasformare ...
Java 2 Standard Edition: Document Object Model
A differenza di un parser SAX che fornisce un’interfaccia event-based per il parsing di documenti XML, un parser DOM (Document Object Model) fornisce un modello ad oggetti rappresentativo del documento XML.
In particolare il DOM fornisce una struttura ad albero in cui i singoli nodi sono rappresentativi degli elementi presenti all’interno del documento XML: tag, attributi e sezioni CDATA.
Java 2 Standard Edition: Compressione zip
immagine compressione zip
Molte sorgenti di informazioni contengono dati ridondanti che appesantiscono le comunicazioni fra Client e Server ed in generale fra diversi computer.
In questo senso la compressione svolge una funzione molto importante perché a fronte di un piccolo costo di tempo (necessario a comprimere i dati all’origine e a decomprimerli alla sorgente) permette di eliminare tali ridondanze risparmiando risorse di memoria e/o di banda.
Java 2 Standard Edition: Simple API for XML
immagine simple api xml
Il parsing di un documento xml può richiede tempo e risorse: quando conviene utilizzare un parser SAX piuttosto che un parser DOM?
Questo articolo illustra caratteristiche, vantaggi e svantaggi del parsing event-based attraverso le Simple API for XML: vengono descritti i principali package java coinvolti in tale operazione e le classi necessarie alla gestione degli eventi generati.
Un parser XML permette ad un’applicazione di accedere al contenuto di ...
Java 2 Enterprise Edition: Web Application
immagine web application
A partire dall’introduzione di Java 2 Enterprise Edition è possibile creare delle applicazioni web in linguaggio Java.
Questo articolo esamina la struttura di una web application partendo dall’analisi del Web Application Deployment Descriptor che permette di "mappare" servlet, dichiarare filtri e listener, definire vincoli di sicurezza e molto altro ancora.
Una web application è un’applicazione alla quale si accede mediante un browser web...
Java 2 Enterprise Edition: Java Server Pages
Le Java Server Pages semplificano il processo di costruzione di siti web permettendo l’inclusione di contenuti dinamici e l’interazione con le classi Java che incapsulano la logica di business che sta alla base di una web application.
Le JSP sono costituite da una combinazione di testo e tag: il testo rappresenta il contenuto informativo di una pagina web i tag jsp invece partecipano alla costruzione delle pagine dinamiche ...
Java 2 Micro Edition: Location API
immagine location api
I sistemi location-based forniscono una serie di servizi dipendenti dall’attuale posizione geografica occupata da dispositivi mobili.
Tipicamente un sistema-location based determina dapprima la posizione geografica di un dispositivo mobile e quindi fornisce informazioni per personalizzare applicazioni e servizi.
Per comprendere meglio l’importanza di questi sistemi si pensi ad esempio alla possibilità di poter identificare istantaneamente la posizione geografica ...
Pagine: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7